Per vedere le registrazioni dei convegni  su Youtube cliccare  qui !

Centro Studi Politici - I video


Nella pagina  Iniziative sono  consultabili  i programmi degli eventi,  dal 2007.





Copyright Articoli

Il materiale del sito è disponibile solo per la libera consultazione no profit. E' proibita la riproduzione del contenuto. 

Per informazioni  scrivere a info@criticalia.it.

Normativa cookies


Riteniamo la normativa che "impone" l'annuncio sulla presenza di cookies quasi  inutile, anzi dannosa perché si è tradotta solo in un ulteriore appesantimento dei siti web no profit, mentre i siti profit di fatto "impongono" l'uso dei cookies di profilazione per poter anche solo consultare il sito; senza che all'utenza sia così garantita la effettiva libertà di "non tracciamento". .

Avvertenza cookies

Criticalia non usa  cookies per "profilare" i suoi lettori, né registra alcunché, né cede ad altri tali informazioni. .  Vengono usati solo i cookies tecnici indispensabili.

 Per approfondimenti leggere la pagina Avvertenze.

Ecosostenibilità

Il sito è volutamente "scarno" per eliminare ogni dato superfluo, sì da ridurre le emissioni di CO2 conseguenti al trattamento dei dati.


 
.

Centro Studi Politici Criticalia ® Copyright 2010 - All Rights Reserved

 

Visitatori:   

Tell a Friend


 
                             
 

Il libro

12 aprile 2019 -  Nei prossimi mesi saranno 15 anni  dall'uscita di E-work.

Il libro raccoglie le riflessioni di Sergio Bellucci , analisi di quello che stava accadendo nel mondo della produzione.

In pochissimi anni tutto cambiò. Ci furono dei passaggi simbolo, come l?accordo del luglio del ?93 in Italia, ma il tema era che stavano cambiando alcune strutture di fondo della forma della produzione. Nel nostro paese più lentamente che in altri luoghi del pianeta, ma tutto stava per essere s/travolto.

In quel tempo le riflessioni sulla produzione erano spaccate sostanzialmente in due campi. C?erano i post-industrialisti e il fronte di quelli che Bellucci  chiama i ?continuisti?. I primi, sull?onda delle trasformazioni produttive che iniziavano ad investire i luoghi di lavoro con l?introduzione di quelle che allora venivano chiamate le ?macchine a controllo numerico? e che rappresentavano i primi processi di digitalizzazione della produzione, sostenevano una sorta di ?fine del capitalismo industriale?. I secondi sostenevano che non importava come e se cambiasse la produzione, la forma dello sfruttamento capitalistico rimaneva intatta.

Secondo Bellucci, questa la tesi del suo libro in estrema sintesi, l?avvento del digitale avrebbe trasformato il ciclo produttivo e avrebbe inaugurato il Taylorismo Digitale (https://it.wikipedia.org/wiki/Taylorismo_digitale).  

Nello stesso libro, si annunciava anche l?avvento di una ulteriore fase: la nascita del Lavoro Implicito (https://it.wikipedia.org/wiki/Lavoro_implicito),  l?avvento di una forma di lavoro esternalizzato dai processi produttivi digitali direttamente sul consumatore o, se volete una riflessione più sociologica, sul corpo della società. Un lavoro che mentre eliminava pezzi di ciclo produttivo delle aziende produttrici di merci e servizi, metteva al lavoro le persone che assumevano su loro stessi l?onere di pezzi di ciclo produttivo e non solo non venivano retribuiti per questo lavoro, ma pagavano gli strumenti produttivi, l?energia e i costi di attivazione necessari.

Il libro contiene anche altro, ovviamente. E molto altro è accaduto da allora. 

 

Analisi

Reddito di cittadinanza, una foto da smartphone

12 aprile 2019 - Moltissimi telefoni intelligenti, in inglesiano smartphone, possono fotografare sia avanti che indietro, dando una immagine sia dell?autore che dell?esterno; il reddito di cittadinanza sta svolgendo (continua)

Il Governo corre sul ghiaccio

11 aprile 2019 - Come ampiamente prevedibile, il Governo ha approvato un DEF - Documento di Economia e Finanza molto vicino alla linea della realtà portata avanti dall?attuale guardiano dei conti pubblici   (continua)

La fine del cattolicesimo parafulmine

6 aprile 2019 - E? il momento che gli europei si pongano interrogativi epocali su ciò che sta accadendo nella Chiesa Cattolica; perché la Chiesa Cattolica sta rispondendo, nel modo che le è tipico, agli stessi  (continua)

Tornano nei documenti padre  e madre

4 aprile 2019 - Effettivo il cambiamento fortemente voluto dalla Lega che prevede il ritorno dei termini specifici biologici al posto del generico "genitori", introdotto nel 2015. (continua)

In Italia servono 2.000 dighe

3 aprile 2019 - Costruire muri a volte è doveroso: in Italia servono 2.000 grandi muri attraverso i fiumi, migliaia di dighe medio-piccole da aggiungere alle 381 già esistenti, per accumulare acqua da distribuire (continua)

Pd e Fi vittime della polarizzazione della campagna elettorale

2 aprile 2019 - Lega e Movimento Cinque Stelle litigano, e questo probabilmente avrà l?effetto di erodere ulteriormente i consensi elettorali del blocco di centro. Una campagna elettorale dove Lega e Cinque Stelle sono (continua)

Le elezioni europee del 26 maggio 2019 come una battaglia navale

30 marzo 2019 - In Italia i Partiti al governo sono ormai tre: la Lega che vuole ridurre la progressività delle imposte dirette in un quadro che ne esige l?aumento, il M5S che soldi li dà un po? a tutti, e il  (continua)

Il boomerang cinese e il debito pubblico

28 marzo 2019 -Rischia di essere un boomerang la trovata quella degli strateghi della comunicazione del Movimento Cinque Stelle di mettere la sordina ai risultati delle elezioni in Basilicata per esaltare il patto con la Cina trasformando la .(continua)

Dopo 24 anni  la Basilicata passa al centrodestra

27 marzo 2019 - Il risultato elettorale, ottenuto domenica 24 marzo 2019 nell'unica regione del Sud senza una sua propria mafia regionale, ha connotati che non possono essere spiegati con  (continua)

Perché il Governo tiene

26 marzo 2019 - Molti commentatori politici di centro destra evidenziano come molti commentatori e analisti politici di centro sinistra ritengano che il risultato delle elezioni regionali in Basilicata ponga un gravissimo problema a Matteo Salvini:  (continua )

L'Italia spende sempre meno per la protezione sociale. Secondo Eurostat, nel 2017 cala sotto il 21% del PIL

24 marzo 2019 - La percezione degli italiani che la protezione sociale sta calando è corretta. La percentuale di spesa rispetto al PIL nel 2017 è stata del 20,9% del PIL, in calo dal 21% del 2016. Questo in un Paese con PIL sostanzialmente stabile e spesa sanitaria in calo. ( continua)


L'Europa divisa al cospetto del Paese di Mezzo

23 marzo 2019 - Europa è ormai sinonimo di divisione; divisa su tutte le questioni di rilevanza storica , lo è anche di fronte all'affermarsi della Cina come prima superpotenza mondiale. Mentre l'Europa area UE è stata totalmente passiva rispetto alle azioni cinesi, l'Europa area Russa ha seguito una politica più  (continua)

Debito pubblico, i tre paradossi che ci salvano. A caro prezzo.

17 marzo 2019 - Le aste dei Titoli di Stato a febbraio sono andate bene. I Btp si stravendono perché rendono più dei altri titoli, al prezzo di una spesa per interessi cresciuta di 9 miliardi. La Bce tace, ma se i rigoristi tacciono è solo perché hanno preoccupazioni maggiori (continua) 

La Brexit porta in piazza i panni sporchi del Regno Unito

14 marzo 2019 - Il Parlamento britannico è il teatro di una battaglia conseguente al conflitto nell'Irlanda del Nord. La prima battaglia del XXI secolo in Europa tra migrazioni ed economia. Dobbiamo abituarci. (continua)

L'Onu prevede il disastro, l'Europa balla

13 marzo 2019 - Il prelievo di risorse naturali non rinnovabili è più che triplicato dal 1970, inclusa la moltiplicazione per cinque nell'uso di minerali non metallici e un incremento del 45% nell'uso di combustibili fossili. ( continua)

Autovelox senza segnalazione

11 marzo 2019 - Per controllare la velocità in modo preciso esistono gli Autovelox. Ci si aspetterebbe che l'installazione degli Autovelox fosse totalmente libera, ed eventuali contestazioni riguardassero limiti di velocità mal segnalati, o  (continua  )

"La velocità è pericolo": Volvo limiterà a 180 orari tutte le sue auto

8 marzo 2019 - "Vogliamo mettere in evidenza i pericoli legati all?eccesso di velocità": così la Volvo ha annunciato una decisione storica per il mondo dei costruttori di auto. Ossia limitare  ( continua)


 

Il governo precario ed il compromesso sulla Tav

7 marzo 2019 - Quando i sondaggi indicano che il governo può contare sul consenso di oltre il sessanta per cento del Paese forniscono una notizia statisticamente esatta e politicamente pesantissima. (continua )

La Rai si riorganizza. Il piano industriale approvato dal cda

6 marzo 2019 - Sul fronte informazione, il piano prevede di mantenere 'autonome' le testate con una immagine ?forte? (Tg1, Tg2 e Tg3) e accorpare le altre con la creazione di una testata multipiattaforma che include Rainews, rainews.it, TGR e Televideo (continua )

Cina, il governo riduce i contributi al sistema previdenziale

5 marzo 2019 - Cosa comporta questo per l'Europa? Come possono reagire le imprese italiane?

La Cina ha ridotto le aspettative sulla crescita del Pil nel 2019. Crescerà però il bilancio della difesa, riferisce il primo ministro cinese, Li Keqiang, all'apertura dei lavori dell'Assemblea Nazionale del Popolo, il Parlamento cinese. L'economia cinese è in lievissimo rallentamento..(continua )

Il secolo asiatico

 4 marzo 2019 - Da quando la storia è documentata, l'Asia è stata la regione più importante del globo. Quando Roma era un villaggio di capanne nato per il guado del Tevere, la Cina era già una realtà organizzata.   ( continua )




Gli altri articoli sono consultabili alla pagina Archivio
 

 

      
 Contatti:  info@criticalia.it

 

 


 

Dicono di noi | Area riservata | Archivio
Site Map