Home Iniziative Analisi del web Pubblicazioni Chi siamo
Home
Iniziative
Analisi del web
Pubblicazioni
Chi siamo
Archivio
Avvertenze
Dicono di noi
Area riservata
 If you have any feedback on how we can make our new website better please do contact us. We would like to hear from you. 
Grazie al web, mai nella storia la quantità di dati disponibili in pochi minuti è stata così elevata, ma mai come oggi i dati sono accessibili senza un ordine razionale. Esistono migliaia di Centri Studi, Dipartimenti Universitari, siti web, che producono una mole enorme di informazioni, che viene poi riproposta sul web in migliaia di repliche leggermente differenti. 
Razionalità e rigore sono però rimasti, come prima, caratteristiche esclusive di pochi.  Dei lavori delle migliaia di Centri Studi, Università e  altri Enti solo una microscopica percentuale arriva al grande pubblico, che invece è sommerso dal "rumore" di notizie contenenti poca o nulla informazione. Il "numero di contatti" e di "I like" è diventato ancora meno indicativo di qualità e utilità di quanto fosse l'audience televisiva.

Il Centro Studi Politici Criticalia analizza il web per estrarre idee e informazioni utili a elaborare una rappresentazione dei grandi temi politici, economici e culturali  di questa epoca, Nell'ambito di questa analisi  elenca qui alcuni siti ritenuti di interesse e che sono oggetto di analisi critica, o che riteniamo possano interessare i lettori.

 
Global Go To Think Tank Index Report
 
Il  “Think Tanks and Civil Societies Program (TTCSP)” all’University of Pennsylvania conduce ricerche sul ruolo nel mondo, sia come effetto sui politici che sulla società, dei vari Centri Studi (Think Tank) nel mondo .
Spesso definito il “Centro Studi dei Centri Studi”  il TTCSP  esamina le orgnaizzazionei di ricerca sulla politica pubbliche.
Il  TTCSP produce annualmente il   Global Go To Think Tank Index che classifica i vari Centri Studi in diverse categorie. Questo con l’aiuto di un gruppo di più di 1.900 istituzioni ed esperti appartenenti a media, istituzioni di ricerca, pubbliche e private.
Dal 1989 il  TTCSP raccoglie dati sul ruolo dei Centri Studi nella formazione del processo politico. Nel 2007 il  TTCSP ha elaborato e diffuso il “global index of think tanks”, realizzato per identificare e classificare i centri di eccellenza nei settori più importati di studio, e nelle varie aree geografiche. Il TTCSP ha fornito assistenza tecnica  in 81 Paesi, e sta lavorando per costruire una Rete di Centri Studi.
Il documento integrale è reperibile a  http://repository.upenn.edu/think_tanks/8 , rif:  James G. McGann University of Pennsylvania, jmcgann@sas.upenn.eduresearch .
Mantenere un database di circa 6.500 Centri Studi sembrerebbe in utile nell’epoca del web, e invece è proprio adesso che è più utile. Cinquanta anni fa ricevere un documento da un Centro Studi vietnamita stando in Italia avrebbe richiesto anni di contatti, visite, rapporti personali. Oggi è possibile riceverlo appena pubblicato.
I fautori dei motori di ricerca (Google in primis) affermeranno che oggi è possibile trovare tutto ovunque e che non occorrono più i bibliotecari, né gli studiosi. Purtroppo la mia esperienza dimostra proprio il contrario: l’informazione, ovunque, può essere facilmente reperita se è ben classificata, documentata e, se è il caso, ben tradotta. Tutti lavori che richiedono menti ben preparate, e laboriose, e capaci di fare collegamenti trasversali. Il lavoro svolto dal TTCSP è indispensabile, soprattutto lo è in un mondo che ormai ha tutti i mezzi per prevedere cosa ragionevolmente accadrà ma ha ancora meno lungimiranza del Senato di Roma repubblicana. L’informazione oggi può girare alla massima velocità, ma non c’è stato il miglioramento che i primi ingegneri che lavoravano per realizzare internet e il web si immaginavano. 

Nel  2014 TTCSP valuta per l'Italia ben 92 think tank di rilievo. L'Italia è all'11esimo psoto, contro i 1830 USA e i  429 della Cina. E' interessante notare che Israele, 18-esimo ne ha 56, e la Palestina, 25-esimo, solo 44. I think tank costituiscono una "forza occulta" di sviluppo per il Paese, ma non sono l'unica fonte di ricerca intellettuale, se si consideri che la Città del Vaticano a Roma ne ha solo 1, però esistono nella stessa città una ventina di università cattoliche.

Il TTCSP valuta i primi TT, in ogni categoria,secondo diversi tipi di parametri e classificazioni. 

Per il  2016 il
TTCSP  è stato reso pubblico nel gennaio 2017, seguendo circa 7.000 think tank.


Home | Iniziative | Analisi del web | Pubblicazioni | Chi siamo
Site Map